Pneumatici creati per trasferire potenza all’asfalto e garantire massima aderenza e sicurezza

  • I sistemi di assistenza alla guida dipendono da pneumatici con massima aderenza
  • Gli spazi di frenata si sono ridotti fino al 20 per cento a partire dal 2000
  • Gli Pneumatici Premium aumentano la sicurezza, il piacere di guida ed il risparmio alla guida

Questi sono i risultati di un test condotto recentemente da Continental .

il test condotto da Continental

Non è un concetto nuovo, anzi è abbastanza immediato capire che uno pneumatico che offre maggiore aderenza all’asfalto garantisce migliori prestazioni ma anche miglior tenuta di strada e sicurezza in frenata .

Ma alla Continental hanno comunque voluto dimostrarlo ed hanno fatto un test comparativo tra uno pneumatico premium del 2015 ed uno della stessa serie ma risalente a 15 anni prima . In questo periodo di tempo i passi avanti nelle mescole e nel disegno del battistrada sono stati notevoli.

I principali produttori di pneumatici hanno sviluppato mescole avanzate, ottimizzato il disegno e l’efficacia del battistrada e raggiunto livelli d’eccellenza per la tenuta di strada. Caratteristiche come lo spazio d’arresto, la precisione di guida e la resistenza al rotolamento sono migliorate sensibilmente.

Se si confrontano le prestazioni degli pneumatici prodotti nel 2000 con quelli di oggi, emergono progressi davvero notevoli: in tale arco di tempo è stato infatti possibile ridurre gli spazi d’arresto sul bagnato di circa il 20%.

Questo inedito test è stato condotto in occasione del recente Continental TechShow 2015.


Per la comparazione sono state utilizzate:

  1. Una BMW Serie 1 del 2015, equipaggiata con pneumatici estivi ContiPremiumContact del 2000
  2. Una BMW Serie 3 Compact del 2000 con pneumatici moderni ContiPremiumContact 5, attualmente in produzione.

gli pneumatici fanno la differenzaDurante la comparazione, effettuata sul bagnato all’interno del circuito Contidrom, l’auto più anziana ha mostrato un notevole incremento delle prestazioni in termini di aderenza, spazi di frenata, precisione e sicurezza di guida. Ciò ha consentito alla auto più datata di compensare in positivo l’assenza del sistema elettronico di controllo della stabilità.

In parallelo, le prestazioni della vettura attuale, equipaggiata con gli pneumatici del 2000, sono sensibilmente peggiorate. E’ emerso anzi come anche i più moderni sistemi elettronici di assistenza alla guida non riescano a compensare il peggioramento delle prestazioni dovuto all’utilizzo di pneumatici obsoleti.

Gli pneumatici hanno dunque un ruolo determinante nell’ambito della sicurezza attiva.

Soltanto prodotti di qualità, tecnologicamente avanzati, garantiscono spazi di frenata ridotti, massima precisione di guida e stabilità direzionale, evitando gravi conseguenze in caso di aquaplaning.

Al fine di compensare l’assenza dei moderni sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, Continental raccomanda l’utilizzo di pneumatici moderni anche su vetture non più attuali o addirittura datate.

Il test ha evidenziato che anche i veicoli più moderni, dotati di sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia, possono raggiungere le massime prestazioni solo con pneumatici in grado di trasferire le forze dinamiche alla strada, traducendole in una aderenza efficace.

Puoi trovare l’articolo originale qui : http://www.continental-tires.com/www/tires_de_en/themes/news/meldungen/pr_2015_06_17_en.html

Pneumatici creati per trasferire potenza all’asfalto e garantire massima aderenza e sicurezza ultima modifica: 2015-06-26T21:22:37+00:00 da infogomme admin

Cosa vuoi aggiungere ? Lascia un commento