Cos’è il codice di velocità dei pneumatici

Quando si parla di pneumatici per auto, sono molti i parametri che vanno presi in considerazione, e che variano a seconda del tipo di strada sulla quale si guida, del periodo (estate o inverno) e del modello di auto sul quale esse vanno montate.

Il codice di velocità è proprio uno dei parametri che caratterizza i pneumatici e rappresenta un valore molto importante che, se scelto in maniera erronea, può portare a disagi e rischi durante la guida. Non solo: guidare con pneumatici che non rispecchiano i codici di velocità previsti per il veicolo sul quale sono installati significa violare il codice della strada.

Per non rischiare dal punto di vista della sicurezza nonché da quello economico, diventa quindi importante comprendere cosa rappresenta il codice di velocità dei pneumatici e scegliere sempre gomme compatibili con il proprio tipo di veicolo.

Detto anche indice di velocità, il codice di velocità viene indicato con una lettera dell’alfabeto ed evidenzia quale sia la massima velocità che può essere sopportata da quel determinato pneumatico. L’ordine dalla A alla Z rappresenta quindi un indice di velocità crescente, tuttavia vi sono alcuni codici che non rispettano la classica posizione dell’alfabeto e altri che presentano degli indici numerici al proprio fianco o raddoppi di lettere, per meglio suddividere i campi di velocità.

indice velocità gomme auto

Gli indici A, ad esempio, prevedono delle suddivisioni da A1 ad A8 che permettono, rispettivamente, una velocità massima da 5 km/h fino a 40 km/h. Si ha pertanto un incremento della velocità massima di 5 km/h per ogni passaggio di livello, ossia da A1 ad A8. I successivi indici di velocità, quelli che vanno da B a N, evidenziano velocità massime via via crescenti, passando dai 50 km/h della B fino ai 140 km/h della lettera N. Come si diceva precedentemente, l’alfabeto seguito dai codici di velocità dei pneumatici non sempre rispetta l’ordine effettivo dell’alfabeto: la lettera O, ad esempio, manca, per cui si passa dai 140 km/h della N ai 150 km/h della P. Si prosegue poi fino ai 200 km/h per un codice di velocità crescente di 10 km/h per ogni lettera, fino ad arrivare alla U.

La parte finale dell’alfabeto, cioè le lettere che indicano i codici di velocità più elevati, presentano un ordine peculiare: esse, infatti, non rispettano la successione classica delle lettere. Il codice di velocità dopo la U è indicato dalla lettera H (210 km/h), alla quale seguono V (240 km/h), W (270 km/h), Y (300 km/h) e ZR. Quest’ultimo indice di velocità può essere montato su veicoli in grado di raggiungere velocità superiori ai 240 km/h ma che, a differenza dei codici V, W e Y, presenta indici di carico e altri parametri superiori o differenti a quelli delle lettere precedenti.

Dove viene indicato il codice di velocità dei pneumatici

Quando si installano dei pneumatici, nuovi o rigenerati, è necessario controllare che il codice di velocità indicato sulle gomme sia compatibile con il veicolo. Per questo motivo bisogna assicurarsi, controllando sul proprio libretto di circolazione, quale sia l’indice previsto dalla casa produttrice del veicolo. Va tuttavia ricordato che il codice riportato sul libretto di circolazione rappresenta il valore minimo di codice di velocità, per cui si può anche decidere di installare dei pneumatici che permettono di raggiungere velocità maggiori rispetto a quelle richieste dalla casa di produzione del veicolo.

Questa scelta è assolutamente legale e sicura mentre, decidere di installare gomme con codice di velocità più basso a quello riportato sul libretto, rappresenta una violazione del codice stradale nonché una scelta di grande rischio per chi guida e per il veicolo. Gli indici di velocità, infatti, vengono definiti in base alle caratteristiche di resistenza del pneumatico, alle loro prestazioni e alla tenuta della strada.

Durante la guida, le gomme si riscaldano per cui diventa fondamentale avere sulla propria auto pneumatici dalle caratteristiche tali da riuscire a contrastare il troppo calore grazie a una struttura forte e a spalle laterali rigide. Maggiore è la velocità acquisita dal veicolo, maggiore sarà l’attrito e quindi il calore che si sviluppa: pertanto, più elevata è la velocità che si può raggiungere e più resistente dovrà essere la gomma per garantire una guida sicura.

Pneumatici invernali e pneumatici estivi

Il codice di velocità dei pneumatici viene riportato su tutti i tipi di gomme, siano esse quelle invernali, estive o 4 stagioni. A seconda del tipo di gomme che si hanno sul veicolo si possono registrare delle differenze relative al valore di indice di velocità. In particolare, quando si guida in inverno con pneumatici invernali, è consentito un codice di velocità minore rispetto a quello riportato sul libretto di circolazione.

Tuttavia si deve sempre ricordare che questa particolare circostanza è valida solo ed esclusivamente se l’auto è dotata di pneumatici invernali. Se durante la stagione fredda si gira con gomme 4 stagioni, tale possibilità non può essere presa in considerazione e si devono rispettare gli indici di velocità dei pneumatici così come riportato sul libretto di circolazione.

Per non commettere errori acquistando pneumatici è bene seguire questa semplice guida.

Un altro importante punto da ricordare è che se durante l’inverno è possibile non rispettare i codici di velocità esclusivamente con gomme invernali, non è possibile effettuare la stessa scelta in estate con pneumatici estivi. Durante la stagione calda, infatti, soprattutto in considerazione del fatto che il principale problema dell’usura delle gomme è dato proprio dal calore che si sprigiona per attrito con l’asfalto, è sempre obbligatorio scegliere pneumatici con indice di velocità superiore a quello riportato sul libretto. Utilizzare gomme con codici di velocità più bassi di quelli previsti è, come già ricordato, una violazione del codice stradale.

Naturalmente, quando si parla di codici di velocità, vanno considerati esclusivamente pneumatici integri, non consumati né danneggiati. Inoltre, essi devono essere gonfiati alla giusta pressione per poter garantire la massima sicurezza durante la guida. Sempre per problemi di sicurezza, i produttori di veicoli consigliano sempre di controllare con attenzione la velocità massima che possono raggiungere i pneumatici installati sulle auto ed accertarsi di non superare tali limiti mentre si guida. Ancora, se si installano gomme con indice di velocità maggiore rispetto a quello previsto per il proprio veicolo, non si dovrebbe comunque cercare di raggiungere tali velocità, ma è necessario guidare sempre alle velocità massime previste per i pneumatici originali. Infatti, a velocità troppo elevate, il veicolo potrebbe non essere sicuro, avere sbandamenti e creare problemi di stabilità, soprattutto quando si tratta di piccole auto.

Cos’è il codice di velocità dei pneumatici ultima modifica: 2017-09-27T08:05:34+00:00 da infogomme admin

Cosa vuoi aggiungere ? Lascia un commento